Le Whitsundays sono un arcipelago di 74 isole situate nel Mar dei Coralli, al largo della costa del Queensland, in Australia.

L’isola principale è Hamilton Island, raggiungibile dalla terraferma sia in aereo che in barca, dove è possibile soggiornare in hotel e partire alla scoperta delle altre isole minori e della Grande Barriera Corallina.

Whitsundays Isole da Sogno perchè

Snorkeling ed immersioni sulla Great Barrier Reef

Una delle spiagge più belle del mondo

Visitabili in barca a vela

Il paradiso naturale delle Whitsundays: isole dell'arcipelago

le isole dall’alto

Quali sono le isole dell’arcipelago

Le isole abitate dell’arcipelago, su cui si può soggiornare, sono:

  • Hamilton Island, dove si trova anche l’aeroporto
  • Hayman Island, l’isola più a nord
  • Daydream Island, isola-resort privata
  • Long Island, la più vicina alla costa

Tutte le altre sono isole disabitate, tra cui la più grande dell’arcipelago, che le da il nome, Whitsunday Island, dove si trova la spiaggia di Whitehaven. Quest’area è un Parco Marino protetto.

L’arcipelago delle Whitsundays offre poi una serie di decine di atolli ed isolette disabitate raggiungibili soltanto via mare, l’ideale per chi ama passare qualche giorno in barca a vela.

La spiaggia di Whitehaven si trova sull’isola disabitata di Whitsunday, parco marino protetto. É una lunga striscia di sabbia bianca composta da silicio al 99%, freddissima al tatto e bianca come la neve.

Per effetto delle maree si formano nel corso della giornata delle lingue di sabbia incantevoli che si possono ammirare al meglio dal punto panoramico detto Hill Inlet. Oppure ancora meglio dall’alto di un elicottero o un idrovolante.

heart reef whitsundays

La Grande Barriera Corallina e le Whitsundays

Le isole delle Whitsundays non sono solo bellissime in sè, e con un proprio reef dove fare snorkeling, ma si trovano anche a poca distanza dalla Grande Barriera Corallina australiana del sud. Quindi è da queste isole che si può partire (oltre che dalle vicine località sulla costa come Airlie Beach) alla volta della scoperta della Barriera.

Uno dei punti più spettacolari è il cosiddetto Heart Reef che si trova ll’interno di Hardy Reef, un atollo corallino a forma di cuore.

Come visitare questo punto della Great Barrier Reef, come arrivarci?

Prendendo parte ad una delle tante escursioni organizzate, di uno o più giorni, in barca a vela, navi a motore oppure in idrovolante o elicottero, queste ultime hanno il grande vantaggio di far ammirare la Barriera dall’alto.

La principale compagnia di navigazione è la Cruise Whitsundays. Le partenze si effettuano sia da Airlie Beach che da Hamilton Island.

vista da una stanza del Daydream Resort – foto Booking.com

Dove alloggiare nelle isole Whitsundays

Isola di Hamilton: varietà di alloggi ed intrattenimento

Le maggiori e più varie possibilità di alloggio si trovano sull’isola di Hamilton, a partire dal Reef View Hotel su Catseye Beach, e dai brutti palazzoni dei Whitsunday Apartment, che vi permetteranno sì di avere una bella vista dall’alto ma rovinano il paesaggio. Sull’isola inoltre ci sono ristoranti, bar, un golf club, ed uno Yacht Club. Insomma è possibile fare un soggiorno all’insegna del divertimento e delle belle spiagge, di certo però non economico.

Isole-resort private con grandi hotel

Sulla minuscola isola di Daydream invece – abbastanza vicina alla costa – è presente un unico hotel, il Daydream Island Resort, un moderno resort con camere con vista sul mare, una spiaggia privata e molte attività gratuite comprese nel prezzo.

Anche ad Hayman Island, l’isola più a nord dell’arcipelago, troviamo un unico resort, l’Intercontinental Resort, si tratta di una serie di camere e ville direttamente sulla spiaggia, con grande piscina. É forse la sistemazione più lussuosa delle Whitsundays. Si raggiunge in un’ora di navigazione da Hamilton Island.

Isole con piccoli boutique hotel e massima privacy

Per ultima abbiamo la piccola Long Island, la più vicina alla costa, dove regnano relax e tranquillità e ci sono soltanto due piccoli boutique hotel molto esclusivi, il Palm Bay Resort e l’Elysian Retreat.

Ognuna di queste isole offre la possibilità di usufruire di spiagge meravigliose, fare snorkeling ed escursioni in barca.

Camping

Chi desidera fare un’esperienza a contatto diretto con la natura può scegliere di campeggiare, è possibile farlo in determinate aree anche sull’isola di Whitsunday ma è necessario ottenere un permesso perchè si tratta di un’area che è Parco Nazionale. Si può accedere alle aree di campeggio solo via mare, grazie ad un ferry che parte da Airlie Beach. Maggiori informazioni sul sito governativo dei Parchi del Queensland.

Attività, cosa fare nelle Whitsundays

Le principali attività sono legate al mare, è possibile visitare con escursioni la Grande Barriera Corallina, l’isola disabitata di Whitsunday con la spiaggia di Whitehaven, veleggiare tra le isole con una barca a vela per uno o più giorni, oppure se volete qualcosa di più mondano sull’isola di Hamilton trovate anche un campo da golf, locali e ristoranti.

Quando andare e come arrivare alle Whitsundays

Quando andare alle Whitsundays

Il clima è abbastanza favorevole tutto l’anno, con una stagione più calda ed afosa da dicembre ad aprile, ed una più secca e con temperature più miti corrispondente alla nostra estate.

Da tenere presente è anche il fatto che nelle acque delle Whitsundays (come sulle coste di molte altre parti d’Australia) nel periodo da ottobre a maggio possono essere presenti le temibili cubomeduse e le meduse Irukandji, la cui puntura può essere letale per l’uomo. A tal proposito sarà necessario proteggersi con le apposite tute che vengono sempre fornite durante le escursioni, e che sono altamente consigliate durante questo periodo per fare il bagno in mare.

Come arrivare alle Whitsundays

Per arrivare alle Whitsundays dall’Italia è sempre necessario atterrare per prima cosa in Australia, preferibilmente in una delle grandi città della costa est del continente. Ci sono voli diretti giornalieri per Hamilton Island da Cairns, Brisbane, Sydney e Melbourne con le compagnie Virgin Australia, Jetstar e Qantas. Da altre città australiane con scalo.

Dalla località costiera di Airlie Beach è operativo un servizio traghetto che la collega ad Hamilton Island, Daydream Island e Hayman Island.

Photo Credits: Isole da Sogno e Pixabay

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Isole da Sogno usa cookie funzionali e di terze parti per il suo funzionamento. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. clicca qui per sapere quali cookie usiamo

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi